ItalianoEnglishDeutschEspañolPortuguêsрусский العربية 日本人עברית

PERI

Come gustare Talento

 

Le uve chardonnay, pinot nero e pinot bianco, la rifermentazione in bottiglia e il lungo affinamento sui lieviti forgiano le caratteristiche organolettiche uniche ed inconfondibili del Talento. Un prodotto evoluto, tradizionalmente brut, perfetto per gli aperitivi e compagno ideale della cucina italiana dagli antipasti ai primi piatti ai secondi a base di pesce e carni bianche.

Il Talento si pone così come l'eccellenza della spumantistica italiana, con una sua specifica modalità di consumo: Talento, spumante brut, da aperitivo e da tutto pasto.

Come si serve il Talento

Il Talento è uno spumante da servire freddo (7-10 gradi), preferibilmente in calici di vino bianco o calici a tulipano. Volendo usare bicchieri a flûte è meglio orientarsi su quelli di forma più ampia. Assolutamente da evitare le flûte troppo strette e le coppe larghe.

Riconoscere una bottiglia di Talento

La scritta «metodo classico» non basta. Per avere la certezza che uno spumante sia un vero Talento bisogna che l'indicazione sia riportata sull'etichetta. Oggi la si può trovare, accompagnata o meno dal simbolo con il cavalletto a «pupitre», in varie posizioni: a volte è in evidenza sul collo della bottiglia; a volte la sola parola è riportata sull'etichetta frontale come parte del nome; altre volte ancora è sul retro della bottiglia.

Per dare una maggiore uniformità e facilitare il riconoscimento, le aziende associate all'Istituto Talento Italiano si sono impegnate per il futuro a riportare il nome Talento bene in evidenza sulla parte frontale della bottiglia.

 

Documenti

Logo Talento

Condividi su:

Peri Bigogno s.a. - Via Garibaldi, 64 Castenedolo BS - Tel. Fax +39 030 2731572 - info@bigogno.com Partita IVA 03107030987

Continuando a visitare questo sito, accetti l'utilizzo di cookies, per migliorare la tua esperienza di navigazione.
Accetto
Informazioni sui cookies