ItalianoEnglishDeutschEspañolPortuguêsрусский العربية 日本人עברית

PERI

Cucina e territorio

Quando il vino incontra la cucina

 

Il comune di Castenedolo, ormai compreso nell’hinterland della città di Brescia, confina a sud ovest con la “bassa bresciana” dalla quale giungono forti condizionamenti anche gastronomici.

Elemento essenziale della cucina tradizionale è senza dubbio la Polenta di mais, coltivato dalla pianura ai piedi della collina fino alle zone oltre Po, che accompagna magnificamente arrosti ed umidi di carni di animali da cortile e il succulento e tanto apprezzato Spiedo bresciano, piatto principe preparato con leggere varianti su tutto il territorio della provincia, dalle valli alla bassa. Non dimentichiamo i Salumi e i Cotechini di maiale, animale che ha fornito da sempre anche il condimento principale, un tempo, di questa cucina: il lardo e lo strutto.

L’allevamento è di casa in queste zone che dispogono di grandi estensioni di campi atti al foraggio, ma non tanto per la carne, quanto per il latte, base per la produzione del Grana Padano, formaggio a cui è stata riconosciuta la D.O.P. e di altri formaggi particolari come la Robiola.

La pianura, ricca di corsi d’acqua, ha da sempre fornito anche altri elementi edibili, oggi vere specialità, come le Bose, dorate in frittura di strutto; i prelibatissimi Gamberi di fiume; lo Storione, le cui uova partono dal vicino paese di Calvisano per varcare i confini europei; le Rane in minestra, in risotto, fritte ed in umido per passare ad una specie non acquatica come le Lumache cucinate “a sbrunsù”, lessate cioè ed intinte in olio, pepe e sale, oppure in umido con spinaci e polenta, o in insalata con olio, aglio e prezzemolo.
Mentre la polenta ha caratterizzato le tavole povere dei contadini, un primo piatto tipico della cucina tradizionale ma legato ad occasioni più importanti è rappresentato dai Casoncelli alla bresciana, con ripieno di carne o di magro, a base di pane e formaggio.

Tra i dolci tradizionali il Chissöl, ciambella elementare rustica, il Bossolà, dolce da forno simile al Pandoro, la Torta sbrisolona, contesa dalla provincia di Mantova, con svariata frutta secca legata da zucchero e strutto di maiale e la Persicata, conserva semisolida a base di pesche di Collebeato.

E’ opportuno sottolineare come in una zona in cui il terreno denso, compatto ed argilloso come questo si produce vini di grande struttura si sia sviluppata nei secoli una cucina robusta, che sposa in perfetto abbinamento queste tipologie di vini.

 

Condividi su:

Peri Bigogno s.a. - Via Garibaldi, 64 Castenedolo BS - Tel. Fax +39 030 2731572 - info@bigogno.com Partita IVA 03107030987

Continuando a visitare questo sito, accetti l'utilizzo di cookies, per migliorare la tua esperienza di navigazione.
Accetto
Informazioni sui cookies